A Bologna, c/o Fondazione Aldini Valeriani, il 13 e 14 Marzo 2019
Se credi che comunicare sia semplicemente parlare sei totalmente fuori strada. Corsi di comunicazione ne esistono a bizzeffe e per miriadi di scopi che si possono raggiungere. Allo stesso tempo la comunicazione contiene in sè alcune sfaccettature fondamentali e altrettanto importanti che veicolano la possibilità di portare a casa il risultato. Qual è allora la differenza della comunicazione in questo tempo di quarta rivoluzione industriale, la cosiddetta azienda 4.0? Il fatto che le persone si relazioneranno sempre più con macchine e sistemi che appiattiscono la comunicazione lasciando libero sfogo alle interpretazioni personali, figlie di emozioni, sensazioni, istinti o anche solo a reazioni automatiche che faranno la differenza nelle transazioni cliente-fornitore. In questo sistema veloce ma altrettanto aleatorio, ogni elemento all’interno dell’azienda che scriverà o riceverà una mail, o interverrà nelle chat veloci, diventerà inevitabilmente parte del risultato delle transazioni aziendali. Il mercato si dirige verso una velocizzazione esponenziale che ha sempre meno bisogno di persone. Un corso costruito appositamente per ingegneri e tecnici di diverse realtà emiliane.

  • Analisi dello spostamento del business in rete (%)
  • La comunicazione a 2 vie: contenuto “fisico-strutturale” ed “emotivo-personalizzato”
  • Perché l’attenzione alla comunicazione mail: è molto di + di una comunicazione veloce
  • Personalizzazione della comunicazione: l’incaglio del vocabolario emotivo/personale
  • L’ascolto: il fattore con la % maggiore di caduta del risultato e del business
  • Essere concorrenziali attraverso la comunicazione
  • La velocità non comporta perdita di dati e tecnicismi
  • La catena produttiva si ribalta: la fine dei dinosauri
  • elementi fondamentali di comunicazione
Share This