Esiste l’uomo che cerco? Corso per creare una ricerca di successo
Più matrimoni o relazioni finite male portano a pensare che tutti gli uomini o tutte le donne siano fatti in una determinata maniera.
Più esperienze lavorative dove il capo o il dipendente reagisce in una certa maniera portano a pensare che i capi o i dipendenti siano “standardizzati” in un comportamento.
L’ennesima discussione con la madre o con il padre ci convincono che i genitori sono … e così via per molte altre cose che viviamo.
Volete una dritta? Pensate al vostro cervello come ad un disco sul quale si incidono le conoscenze e le esperienze vissute attraverso un sistema di frequenza o di intensità: più è alta l’incisione e più è improbabile sovrascriverci, ragion per cui quella esperienza si ripete ciclicamente. Il concetto che sentite dire da diverse correnti è “questa condizione l’hai creata o richiamata tu” è reale ma con una basilare differenza: tutto questo avviene inconsapevolmente. Ed è proprio per questo che è importante riconoscere queste “incisioni” e scioglierle poiché molto spesso ci fanno vivere una vita (affettiva, lavorativa, economica) non necessariamente reale o meglio, non necessariamente “POSITIVA”. L’uomo, o la donna, che cerchi esiste davvero e, come tu stai sperando di trovarlo, la stessa cosa la sta aspettando anche lui. Quello che non riesci a vedere è soltanto l’ostacolo, l’angolo cieco che si è creato per qualche motivo nella tua vita e che tu da sola, non riesci a vedere e che (fino allo sfinimento) stai continuando a sperare che esista. Tutti gli obiettivi contengono delle relazioni: affettive, economiche o professionali. Vuoi modificare i risultati ottenuti finora? Sabato 24 e Domenica 25 Febbraio, lavoreremo proprio su questo: poca teoria, poca didattica ma tanta esperienza per portare a casa risultati che puoi vedere e toccare immediatamente.
Iscriviti a questo corso andando nella sezione shop del sito www.pieromazza.it e cerca il titolo e la formula che preferisci
per info: pieromazza@gmail.com

Share This